X

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Ha picchiato, spintonato e minacciato di morte per anni l’ex compagna. Un trentaduenne con problemi di tossicodipendenza è stato arrestato dalla Polizia di Stato di Cosenza per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e lesioni.

L’arresto è stato fatto in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal gip di Cosenza su richiesta della Procura.

In particolare, dalle indagini dei poliziotti, è emerso che l’uomo ha posto in essere in dieci anni di convivenza reiterate condotte aggressive e persecutorie verso l’ex compagna che quando era incinta, a causa delle violenze subite è stata costretta a partorire prematuramente.

In un’altra circostanza l’uomo ha distrutto la casa dove abita la donna con una mazza da baseball, minacciando altresì di incendiarla e in un’altra ancora l’ha percossa tentando di strangolarla. Alle scene di violenza ha spesso assistito il figlio di 4 anni della coppia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares