L'ospedale dell'Annunziata a Cosenza

Tempo di lettura < 1 minuto

COSENZA – Due nuove vittime del coronavirus in Calabria: a distanza di poche ore l’uno dall’altro, infatti, si sono spenti due uomini di San Lucido, entrambi ricoverati da qualche giorno in condizioni critiche all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza.

Nella notte ha perso la vita un uomo di 75 anni, un pensionato dopo aver lavorato come dipendente dell’Enel. Le sue iniziali sono F. C.

Nel corso della mattinata, invece, è morto anche G. C., pensionato piastrellista.

Si tratta della quarta e della quinta vittima del coronavirus nella sola provincia di Cosenza (il totale in Calabria è ora salito a nove). San Lucido registra così la seconda e la terza vittima da coronavirus. A questi tre uomini deceduti a Cosenza, si aggiungono un anziano di Paola e un informatore scientifico di Rende.

Si aggrava quindi il bilancio dell’epidemia in Calabria che fino alla giornata di ieri sfiorava i trecento contagiati (LEGGI).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA