X
<
>

Un treno

Condividi:

CORIGLIANO ROSSANO (COSENZA) – E’ stato posato, nella stazione di Corigliano Rossano, il primo palo per l’elettrificazione della linea ferroviaria ionica. Il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, e l’amministratore delegato e direttore generale di Rete Ferroviaria italiana, Maurizio Gentile hanno siglato l’Accordo Quadro Rfi-Regione Calabria per programmare la capacità del traffico ferroviario.

«Abbiamo deciso di investire – ha detto Oliverio – c’è un investimento di oltre 500 milioni di euro sulla rete a cui si aggiungono 120 milioni di euro per l’elettrificazione».

«Oggi iniziamo – ha detto Gentile – con l’elettrificazione e questo, davvero, è il presupposto per fare in modo che la ferrovia ionica raggiunga dei livelli di attrezzaggio tecnologico tali da poter usare treni più moderni e quindi offrire un servizio migliore ai cittadini della Calabria».

Alla cerimonia è stato presente anche l’assessore regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno.

Oliverio e Gentile hanno inoltre firmato oggi l’accordo quadro tra Regione Calabria e Rete Ferroviaria Italiana, un documento valido dieci anni (rinnovabile dopo i primi cinque) che consentirà di programmare la capacità di traffico sulle linee ferroviarie della Calabria, potenziare la rete e i servizi, realizzare una progressiva omogeneizzazione dei trasporti, sia in termini di fermate sia di velocità commerciale, garantendo un sistema di integrazione tra diverse modalità di trasporto nelle principali stazioni della Calabria.

Per la Regione si tratta di uno strumento tecnico con cui prenotare capacità di traffico per la rete ferroviaria regionale e programmare nel medio/lungo periodo l’utilizzo dell’infrastruttura ferroviaria, in funzione del piano regionale dei trasporti.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA