X
<
>

Carlo Fortino con Michelle Hunziker

Condividi:

MONTALTO UFFUGO (CS) – «Io porterò il rock sul palco», così aveva detto nel suo video di presentazione Carlo Antonio Fortino, il vincitore di All together now kids, 6 anni originario di Montalto Uffugo in provincia di Cosenza.

Ed è stato proprio come aveva previsto il piccolo Carlo, perché, con “I wanna be your brave”, con una piccola modifica al testo di “I wanna be your slave” dei Maneskin, ha conquistato la totalità dei 100 punti della trasmissione andata in onda in prima serata su Canale 5 a Natale.

La sua padronanza sul palco e la sua bravura, assieme alle sue battute sempre pronte, hanno conquistato tutti. Carlo, che sta imparando anche a suonare la batteria e da grande vuole fare lo scienziato, si è presentato con una camicia bianca e un gilet elegante.

Ma Carlo ha tenuto a sottolineare, in modo simpatico, che la sua eleganza era dettata dai costumisti dietro le quinte: «i vestiti me li hanno scelti quelli che vestono, io sarei venuto sul palco tutto di nero».

Nella fase finale della trasmissione di Natale condotta da Michelle Hunziker, il piccolo calabrese ha battuto gli altri tre finalisti: Marta Viola 12 anni di Chieri, Zac Efron Bunnao Domingo 12 anni e Massimo Cerni 11 anni di Cerveteri. 

Timothy Rock alla fine dell’esibizione ha chiesto a Carlo se vuole andare in tour con lui a fare un po’ di Rock and roll, mentre Annalisa Minetti lo ha definito un «pazzesco rocchettaro».

Carlo Fortino riceve il premio

Visibilmente emozionati anche i 4 giudici del programma. J-Ax ha fatto notare lo scandire del tempo del piedino di Carlo per tutta l’esibizione: «se ci fosse stata dell’uva – ha scherzato – avrebbe fatto il vino».  Rita Pavone ha definito invece Carlo «un soldo di cacio pieno di nitroglicerina, una forza della natura. I Maneskin – ha sottolineato – saranno veramente orgogliosi». Secondo Anna Tatangelo il piccolo di Montalto Uffugo ha «una carica enorme ed è stato fortissimo durante l’esibizione». «Il rock è un fuoco che hai dentro» ha tenuto a precisare invece Francesco Renga.

Soddisfatti papà Giancarlo e Mamma Rosa per il successo per piccolo Carlo. «È stata una bellissima esperienza», ha detto la mamma che ha ringraziato tutti: «Un grazie particolare ad Ina Casalino, Claudio Zitti e la Scuola Popolare di Musica “Marcello Zitti” – Roma IX per la straordinaria professionalità nel seguirci. Grazie a Gianfranco Fasano, per Carlo un grande riferimento, che riesce comunque a farlo sempre “giocare” con la musica come è giusto che sia a questa età. Grazie a Daniela Arena e Francesco Petrasso. E grazie a Giancarlo Fortino che è stato fantastico nel far vivere quest’altra piccola grande esperienza al nostro piccolo Carlo».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA