X
<
>

Condividi:

SMALTITI, almeno per ora, i casi positivi comunicati in ritardo dalle Aziende sanitarie provinciali, resta alto il numero dei contagi in Calabria. Il bollettino di oggi, sabato 15 gennaio, indica 2.723 nuovi casi, con un indice di positività dei tamponi pari al 20,30%. Numeri sicuramente più bassi rispetto agli ultimi giorni, ma comunque elevati rispetto alla rapidità con cui continua a diffondersi il virus.

Nelle ultime ventiquattro ore, secondo i dati del Dipartimento regionale Tutela della salute, i decessi sono stati 8, mentre i guariti sono stati 1.183.

Torna a preoccupare il numero dei ricoverati in terapia intensiva, considerato che sono 4 i pazienti in più, per un totale di 35 posti letto occupati. A questi si aggiungono altri 3 ricoveri nei reparti ordinari (418 i posti letto occupati).

Non si placa l’ondata del Covid-19 nella provincia di Reggio Calabria, se si considera che sono stati ben 1.506 i nuovi positivi, contro i 401 casi della provincia di Cosenza.

I dati generali del bollettino, indicano poi che in Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1845869 (+13.413), mentre le persone risultate positive al Coronavirus sono 142960 (+2.723) rispetto a ieri.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 5173 (70 in reparto, 14 in terapia intensiva, 5089 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 14089 (13904 guariti, 185 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 8886 (126 in reparto, 7 in terapia intensiva, 8753 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 30106 (29344 guariti, 762 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 2354 (27 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2327 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11023 (10888 guariti, 135 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 12263 (172 in reparto, 13 in terapia intensiva, 12078 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 41279 (40783 guariti, 496 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 7293 (20 in reparto, 0 in terapia intensiva, 7273 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8762 (8634 guariti, 128 deceduti).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA