Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Suggerivano con una ricetrasmettente le risposte ad un candidato che stava sostenendo l’esame per conseguire la patente di guida. Sia i suggeritori che il candidato, però, sono stati scoperti dagli agenti della Polizia stradale di Crotone che hanno fatto un vero e proprio blitz all’interno degli uffici della Motorizzazione Civile dove si tenevano gli esami.

Gli agenti hanno notato un candidato che, con fare sospetto, sussurrava la lettura delle domande. Altri colleghi, intanto hanno sorpreso, all’esterno degli uffici altre due persone che, all’interno di una Fiat Punto, erano intente ad interloquire con un dispositivo radiomobile. Al termine della sessione d’esame, alla persona che in precedenza era stata notata sussurrare le domande è stata trovata indosso, celata sotto camicia e pantalone, un’apparecchiatura elettronica ricetrasmittente regolarmente funzionante finalizzata ad ottenere le risposte via etere, in particolare una basetta autoalimentata, con microfono ed un dispositivo a vibrazione, connessa tramite una scheda ad un telefono cellulare.

Le tre persone, A. F., di Catanzaro, C. D., di Cinisello Balsamo, già noto per analoghi reati, e P. A., di Crotone, quindi, sono state denunciate in stato di libertà per tentata truffa aggravata ai danni dello Stato o di altro ente pubblico.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •