X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

VERZINO (CROTONE) – Ha accoltellato la moglie e poi si è dato alla fuga rendendosi irreperibile per un giorno finché è stato rintracciato dai Carabinieri e fermato con l’accusa di tentato omicidio.

Teatro della vicenda Verzino, piccolo centro albanofono della provincia di Crotone, dove, nella serata di sabato, un 49enne del luogo ha avuto un acceso litigio con la moglie per ragioni che sono tuttora al vaglio dei Carabinieri. Sta di fatto che la discussione è subito degenerata e l’uomo ha afferrato un grosso coltello da cucina e si è scagliato contro la moglie procurandole alcune ferite.

Per fortuna la donna è riuscita a difendersi evitando il peggio, quindi è scappata rifugiandosi presso alcuni vicini di casa che hanno subito chiamato un’ambulanza. I sanitari l’hanno trasportata all’ospedale civile di Crotone per curarle le ferite.

Il marito intanto si è dato alla fuga nascondendosi nelle campagne che circondano il comune di Verzino rendendosi irreperibile sino al giorno successivo, quando i carabinieri, grazie all’ausilio di un uomo del posto, lo hanno rintracciato sottoponendolo a fermo per il reato di tentato omicidio.

La vicenda è attualmente al vaglio della Procura della Repubblica di Crotone.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA