Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Ugo Pugliese è stato sospeso dalle cariche di sindaco di Crotone e di presidente della Provincia. Lo ha disposto il prefetto di Crotone, Fernando Guida, in base alla Legge Severino, dopo che a carico di Pugliese ieri il Gip ha emesso un divieto di dimora nel territorio cittadino nell’ambito dell’inchiesta della Procura della Repubblica sull’affidamento al consorzio sportivo “Daippo” della gestione della piscina comunale (LEGGI).

L’atto di sospensione è stato sottoscritto dal vicario del prefetto, Sergio Mazzia.

Assieme a Pugliese è stato sospeso anche l’assessore comunale allo Sport, Giuseppe Frisenda, anche lui destinatario di un divieto di dimora nell’ambito della stessa inchiesta.

La sospensione può avere la durata massima di diciotto mesi; tuttavia potrebbe essere revocata in qualsiasi momento laddove dovesse intervenire un provvedimento della magistratura che annulli la misura cautelare del divieto di dimora. Nel caso specifico la circostanza potrebbe verificarsi già nei prossimi giorni se il Tribunale del Riesame, al quale presumibilmente si appelleranno gli indagati, dovesse annullare il divieto di dimora disposto nei confronti di Pugliese e Frisenda. Nel frattempo, a fare le veci di Pugliese sarà il vice sindaco Benedetto Proto.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •