•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura 2 Minuti

Comunicazione ufficiale del presidente rossoblù Vrenna: squadra in Abruzzo in attesa del completamento dei lavori di adeguamento

CROTONE – Il Football Club Crotone giocherà allo stadio di Pescara nel caso l’Ezio Scida di Crotone non dovesse essere pronto per l’inizio del campionato di serie A.

E’ quanto ha comunicato il presidente del Crotone, Raffaele Vrenna, alla Lega di Serie A. Ieri, termine ultimo per comunicare la sede delle gare casalinghe, Vrenna ha depositato in Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi la documentazione che prova la licenza d’uso per l’eventuale utilizzo dello stadio “Adriatico-Cornacchia” di Pescara.

«Un adempimento necessario – è detto in una nota della società di calcio calabrese – in attesa dell’adeguamento dello stadio “Ezio Scida” ai parametri richiesti per gli incontri di Serie A Tim: presso lo Scida è infatti prevista la costruzione di una tribuna mobile da 7 mila posti in sostituzione dell’attuale e l’implementazione della Goal-line Technology».

Il presidente Vrenna ha ringraziato il Comune, la Prefettura e la Questura di Pescara, nonché il Presidente della Delfino Pescara 1936, Daniele Sebastiani, per la disponibilità dimostrata.

Una telenovela che sembra finita, quindi, durata diversi mesi durante i quali non sono mancati i colpi di scena con lo stesso Vrenna che aveva pensato prima all’ipotesi Cosenza (LEGGI) e poi a Napoli (LEGGI). E mentre ai tifosi non resta che sperare perchè i lavori dello Scida finiscano presto per non partire alla volta dell’Abruzzo per il primo, storico, campionato di serie A, si attendono buone notizie dal fronte calciomercato. Partito Budimir per la Sampdoria (LEGGI), Ursino deve ancora sciogliere il nodo allenatore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA