X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Una gara da vincere a ogni costo. Il Crotone si prepara con grande attenzione alla partita contro il Cagliari, prima delle due gare interne che oggi più che mai appaiono ultima spiaggia per una salvezza sempre più improbabile.

L’undici di Davide Nicola è reduce da quattro sconfitte consecutive, ma soprattutto da una preoccupante sterilità in attacco, sia pure con tutte le attenuanti dettate dalla caratura degli avversari incontrati (nell’ordine Juventus, Roma e Atalanta). Urge, dunque, un cambio di rotta già dall’incontro di domenica, che peraltro i rossoblu potranno giocare con la curva del tifo organizzato al gran completo. E’ definitivamente agibile, infatti, anche la parte alta della Curva Sud dopo che la Commissione provinciale per i pubblici spettacoli ha svolto il sopralluogo di verifica alla struttura amovibile da 2.605 posti installata da fine novembre e finora utilizzata, a capienza ridotta, solo con l’assunzione di responsabilità da parte del sindaco di Crotone, Ugo Pugliese. Nicola, che domenica dovrà fare a meno dello squalificato Ferrari, nella seduta di stamattina ha lavorato soprattutto sulla tattica.

Contro il Cagliari potrebbe scegliere la difesa a quattro con Claiton dos Santos al posto di Ferrari; Acosty e Stoian sulle fasce laterali di centrocampo e Tonev in attacco dal primo minuto accanto a Falcinelli. Probabile formazione (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Claiton, Mesbah; Acosty, Capezzi, Crisetig, Stoian; Tonev, Falcinelli.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA