X
<
>

Condividi:

VIBO VALENTIA – Sarà più facile cercare colf e badanti qualificate, grazie ad un’iniziativa della Regione Calabria che punta a qualificare il sistema di domanda ed offerta e di migliorare con la formazione, la qualità dell’assistenza familiare. 

Anche di questo si è discusso nel corso di un seminario organizzativo – informativo sul tema: «Servizi alla Persona e occupazione nel welfare calabrese», organizzato dall’assessorato regionale al Lavoro e Politiche sociali in collaborazione con Italia Lavoro, e tenuto a Vibo Valentia. La “programmazione regionale dei servizi domiciliari di cura alla persona” comprende l’avvio di corsi di formazione per 550 badanti e successivamente l’istituzione di un registro regionale delle badanti qualificate a cui potranno accedere le famiglie per il reperimento di personale esperto per l’assistenza dei propri cari.   

Con un cofinanziamento pari a un milione duecento mila euro, 57 agenzie di intermediazione potranno avviare i corsi di formazione per 550 badanti. Per ogni soggetto da formare attraverso dei corsi della durata di 64 – 80 ore, le agenzie riceveranno un voucher che andrà dai 2.000 ai 2.500 euro. Alla fine dei corsi, ogni partecipante sarà collocato all’interno di una famiglia dove sia necessaria un’adeguata assistenza alla persona. Al termine della programma di formazione, la Regione procederà all’istituzione di un registro regionale delle badanti a cui potranno avere accesso le famiglie per il reperimento di personale qualificato.    

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA