X

Tempo di lettura < 1 minuto

PALMI (REGGIO CALABRIA) – Gli uomini della Guardia di Finanza di Palmi hanno sequestrato beni per oltre 1,1 milioni di euro a un’impresa che opera nel settore dell’edilizia e al rappresentante legale della stessa.

Il provvedimento, emesso dal Gip ed eseguito dalle Fiamme Gialle coordinate dalla locale procura, scaturisce da una verifica su una società di capitali che avrebbe accertato la sottrazione, da parte del rappresentante legale, di documenti contabili al fine di impedire la reale conoscenza della capacità contributiva e dei redditi. Obiettivo: sottrarli alla tassazione.

La Guardia di Finanza, però, incrociando i dati di chi ha avuto rapporti economici con la società, è riuscita ad accertare imposte evase per 611.248 euro relative all’Ires e per 506.252,00 euro con riferimento all’Iva.

Il legale rappresentante della società è stato denunciato per omessa dichiarazione e occultamento o distruzione di documenti contabili, mentre gli inquirenti hanno sequestrato beni riconducibili alla stessa società e all’amministratore, fra cui alcune disponibilità finanziarie e beni mobili registrati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares