Il procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – I carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo hanno arrestato Mario Antonio Franco, di 26 anni, con l’accusa di essere l’autore del tentato omicidio di Davide Scollica (22), ferito a colpi di pistola a Motta San Giovanni il 9 luglio scorso. (LEGGI LA NOTIZIA)

Contestualmente la vittima ed un suo amico, Fabio Malara (28), hanno ricevuto un provvedimento di obbligo di dimora nel comune di residenza. Era stato Malara, in quella occasione, a chiamare i carabinieri per chiedere aiuto per il suo amico.

Quindi aveva raccontato che Scollica gli aveva detto di essere stato ferito da 2 individui a bordo di uno scooter e con i caschi. Versione confermata da Scollica.

Le indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni, sono giunte ad un’altra conclusione, Secondo la ricostruzione, Malara avrebbe dato appuntamento a Franco per un chiarimento riguardo ad una ragazza contesa. Scollica avrebbe accompagnato Malara ed avrebbe colpito con un pugno Franco venendo poi ferito dai colpi di pistola. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA