Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

Si tratta di Renato Fantò ritenuto responsabile di truffa. Si era allontanato dalla sua abitazione senza autorizzazione

GIOIOSA JONICA (REGGIO CALABRIA) – I Carabinieri della stazione di Marina di Gioiosa Jonica, nel Reggino, hanno arrestato Renato Fantò (nella foto), 32enne del posto, già noto alle forze dell’ordine, perchè colto nella flagranza di reato di evasione continuata.

L’uomo, infatti, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato scoperto lontano dalla propria abitazione senza autorizzazione. I carabinieri lo hanno rintracciato nel centro di Marina di Gioiosa Jonica a bordo della sua automobile.

 

Fantò era stato arrestato lo scorso mese di marzo, in quanto destinatario di un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Locri, poiché ritenuto responsabile di truffa e violazione delle prescrizioni della Sorveglianza Speciale di pubblica sicurezza. L’uomo, secondo quanto accertato dagli inquirenti, avrebbe predisposto una falsa vendita di un “miniscavatore” su un noto sito internet, incassando i soldi della caparra.

L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Locri.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •