Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Un commerciante di 45 anni è stato arrestato a Reggio Calabria dalla Polizia postale dopo che nella sua abitazione sono stati trovati oltre tremila immagini e filmati di contenuto pedopornografico.

L’arresto è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini reliminari di Reggio Calabria, Domenico Santoro, su richiesta della Procura della Repubblica.

La stessa Polizia postale tempo addietro aveva eseguito una perquisizione nell’abitazione e nel negozio del commerciante nell’ambito di un altro procedimento penale avviato a carico dell’uomo dalla Procura della Repubblica di Firenze.

«L’inchiesta della Procura di Firenze – è detto in un comunicato della Questura di Reggio Calabria – era scaturita da un’attività sottocopertura su sistemi di ‘filesharing’, denominata ‘Sweep Web’, che aveva portato all’identificazione e alla conseguente perquisizione di oltre 30 utenti italiani. Proprio sotto questo profilo, le indagini svolte dagli investigatori della Polizia postale sotto la direzione del sostituto procuratore Nicola De Caria, si sono rivelate particolarmente complesse». 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •