La Procura di Reggio Calabria

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Massiccia operazione in Austria contro la mafia italiana. Le autorità austriache hanno confiscato quattro appartamenti acquistati dalla mafia tra Vienna e Innsbruck e sequestrato 37,3 milioni di euro frutto di riciclaggio di denaro sporco anche tramite il gioco d’azzardo.

L’ingente somma di denaro si trovava di fondazioni private, di una società e in vari titoli. Secondo le autorità austriache l’ingente somma di denaro serviva per acquistare immobili attraverso una rete di società e fondazioni.

L’inchiesta era partita dalla Procura di Reggio Calabria e le indagini avevano interessato non solamente Sicilia e Calabria ma anche Bari e Roma. Stando ai vertici della ripartizione della criminalità organizzata austriaca si tratta “del più grande sequestro di denaro in Austria nei confronti della mafia”.

Il ministro dell’Interno austriaco Herbert Kickl (FpOe) ha detto che “questa operazione dimostra ancora una volta l’importanza della cooperazione transfrontaliera nella lotta contro la criminalità organizzata e che questo successo è stato possibile grazie al lavoro di squadra attraverso l’azione professionale e rapida degli investigatori”. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •