X

IL centro per il rimpatrio di Bari Palese

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – L’Ufficio immigrazione della Questura di Reggio Calabria ha emesso un provvedimento di espulsione nei confronti di un nigeriano di 30 anni irregolare sul territorio nazionale.

Il provvedimento è stato notificato una volta che l’uomo ha espiato la propria pena in carcere per essersi reso responsabile, a Monasterace, nell’aprile del 2018, insieme ad altri connazionali dei reati di violenza privata aggravata, lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato.

Nell’occasione, l’uomo, insieme a dei complici, aveva sfondato a calci la porta in vetro dell’abitazione di un connazionale ed armati di bottiglie di vetro, mazze in legno e uno sgabello, lo avevano aggredito procurandogli varie contusioni e lesioni alla testa.

Oggi l’uomo è stato accompagnato nel Centro di permanenza per il rimpatrio di Bari Palese in attesa del nulla osta dell’autorità giudiziaria per l’espulsione e il conseguente rimpatrio in Nigeria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares