X
<
>

Condividi:

OPPIDO MAMERTINA (RC) – I carabinieri delle Stazioni di Oppido Mamertina e di Reggio Emilia-Principale hanno eseguito un’ordinanza di custodia agli arresti domiciliari emessa dal gip di Palmi nei confronti di L. R., di 57 anni, attualmente residente a Reggio Emilia, accusato di atti persecutori, danneggiamento ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni in danno di una coppia di coniugi, la cui proprietà confina con quella dell’indagato.

Il provvedimento è stato emesso dopo le minacce e le violenze subite dalle vittime per via di questioni relative ai confini dei rispettivi terreni, sfociate nel lancio di pietre e vasi contro i coniugi e nel danneggiamento di un veicolo.

Da ultimo, secondo l’accusa, L. R. era arrivato a danneggiare una grossa bombola di gas presente nel terreno dei coniugi, provocando la fuoriuscita di gas con la conseguenza di mettere a repentaglio l’incolumità pubblica.

L’uomo è stato posto ai domiciliari nell’attuale abitazione a Reggio Emilia.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA