L'ex sindaco Demetrio Arena

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – È arrivata la decisione del Tribunale di Reggio Calabria che ha assolto, «perché il fatto non sussiste», l’ex sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena (PdL), l’ex segretario generale dell’ente Piero Emilio e l’ex comandante della polizia municipale Alfredo Priolo, che erano accusati di abuso e falso in atto pubblico.

La sentenza riguarda gli esposti presentati da due ufficiali della Polizia municipale dopo che Arena aveva conferito ad Alfredo Priolo, già comandante della Polizia municipale dal 2002 al luglio 2012, l’incarico di reggenza del Corpo per trenta giorni durante il mese di settembre del 2012, quando il posto era rimasto vacante a seguito della risoluzione dei contratti dei dirigenti esterni all’Ente.

Dopo il rinvio a giudizio, avvenuto nel gennaio 2016, il processo si è tenuto dinanzi al Tribunale di Reggio Calabria in composizione collegiale. Nel corso dell’udienza conclusiva, già il pubblico ministero Giovanni Gullo aveva chiesto l’assoluzione dei tre imputati difesi dagli avvocati Giuseppe Morabito (Priolo), Rosario Infantino e Antonio Sofo (Arena) e Gaetano Callipo (Emilio), assoluzione che poi è giunta da parte del tribunale 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •