•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – I carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, nei confronti di 117 soggetti, indagati, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di più delitti tra cui accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico, detenzione e diffusione abusiva di codici d’accesso a sistemi informatici o telematici, frode informatica e riciclaggio.

Il provvedimento giunge ad esito di complessa e articolata attività d’indagine, avviata nel luglio 2017, dai Carabinieri della Stazione di Reggio Calabria – Principale, diretta inizialmente dai Procuratore Aggiunto Gerardo Dominijanni, Sostituto Procuratore Massimo Baraldo e successivamente dai Sostituti Procuratori Nunzio De Salvo e Domenico Cappelleri, a seguito di diverse denunce, che erano giunte alla locale Procura della Repubblica e a diversi comandi dell’Arma dislocati sul territorio nazionale dalle quali – da una preliminare analisi – emergevano le medesime ipotesi delittuose connesse allo stesso “modus operandi”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA