X
<
>

Un momento dell'operazione

Tempo di lettura 2 Minuti

CARERI (REGGIO CALABRIA) – Tre persone sono state raggiunte stamane da ordinanze di custodia cautelare notificate stamane dai carabinieri della stazione di Careri. Gli indagati, già detenuti nelle case circondariali di Reggio Calabria, poiché raggiunti il 9 luglio 2019 da un altro provvedimento cautelare nell’ambito dell’operazione “Nikita”, sono destinatari della misura della custodia cautelare in carcere perché riconosciuti responsabili, nel periodo marzo–luglio 2019, di aver detenuto ai fini di spaccio, venduto o, comunque, ceduto cocaina ed eroina, che detenevano in luoghi limitrofi alla loro abitazione, da dove, di volta in volta, le prelevavano per provvedere alla consegna diretta ai consumatori.

I destinatari dell ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Locri su richiesta della locale Procura, sono Teresa Pizzata, 57 anni, residente a Benestare e i suoi sue figli Giuseppe e Antonio Musolino, di 34 e 26 anni anni, residente ad Ardore il primo e a Benestare il secondo.

I carabinieri di Careri, avvalendosi di strumenti tecnici e riscontri sul campo, avrebbero accertato che i tre erano dediti allo spaccio di stupefacenti ai consumatori “finali”.

L’attività di indagine è stata denominata “Donna Teresa” per evidenziare il ruolo svolto da Pizzata, madre e vedova che, in qualità di capofamiglia, dirigeva con autorità le attività criminali dei figli.

Le indagini condotte attraverso servizi di osservazione, pedinamento e controllo a distanza, e con sistemi di video sorveglianza, avrebbero permesso di accertare l’assidua frequentazione della casa da parte di noti consumatori abituali ed occasionali di droga con precedenti specifici di polizia.

L ’Arma locale con il supporto dei militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria e del Nucleo Cinofili Carabinieri, nel corso delle perquisizioni e dei rastrellamenti, hanno rinvenuto munizioni e droga, in particolare eroina e cocaina nelle pertinenze dell’abitazione, posti utilizzati come e veri e propri nascondigli per i narcotici.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares