X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Cittadini, associazioni e imprenditori, sono scesi in piazza oggi davanti palazzo Campanella a Reggo Calabria per sollecitare soluzioni all’emergenza rifiuti che interessa la città.

La manifestazione pubblica, promossa da Libera, Libera di Reggio Calabria, la rete di ReggioliberaReggio e Libera Calabria, si è svolta in concomitanza con la seduta del Consiglio regionale.

I manifestanti con la loro protesta hanno inteso così richiamare l’attenzione della politica sulla grave situazione igienico-sanitaria della città e di tanti altri centri della Calabria.

Tra le richieste che sono state avanzate, anche quella che la città di Reggio Calabria possa avere un tasso più alto di conferimento di rifiuti negli impianti di trattamento per consentire la raccolta.

Una situazione, quella della raccolta dei rifiuti che, comunque, desta forti preoccupazioni in tutto il territorio regionale visto che, a causa delle problematiche legate alle discariche dislocate sul territorio, la raccolta e i conferimenti spesso avvengono a singhiozzo e nel periodo estivo questo, inevitabilmente, porta ad un ulteriore aggravamento delle condizioni igieniche anche a causa del caldo.

Domani, tra l’altro, scade la concessione per il trattamento di rifiuti organici da raccolta differenziata nell’impianto privato di Vazzano, in provincia di Vibo Valentia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares