Una parte del novellame sequestrato

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Durante un accertamento effettuato su un furgone intento ad imbarcarsi per la Sicilia, militari della Capitaneria di porto di Reggio Calabria e degli uffici locali marittimi di Bagnara Calabra e Villa San Giovanni, hanno rinvenuto circa 200 cassette contenenti novellame di sarda, più comunemente chiamato “bianchetto”, per un totale di circa 1000 kg. Trattasi di uno dei più ingenti quantitativi di novellame sequestrato quest’anno e che avrebbe potuto fruttare nel florido mercato siciliano oltre 30.000 euro.

GUARDA IL VIDEO DELL’OPERAZIONE

Il carico era partito dalla Puglia e risultava diretto ai mercati siciliani. All’autista del mezzo, è stato sequestrato l’intero carico di pesce trasportato e contestualmente elevata una sanzione amministrativa pari a 25mila euro.

A seguito della certificazione del dirigente medico veterinario competente del servizio veterinario dell’ASP, che ne ha attestato l’idoneità al consumo umano, tutto il prodotto è stato donato in beneficenza a 15 istituti caritatevoli locali per il successivo consumo presso le mense degli stessi, trasformando, così, una condotta non conforme alle vigente disposizioni normative, in un gesto a favore dei soggetti più bisognosi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •