X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Su disposizione della Procura di Palmi, diretta dal procuratore Ottavio Sferlazza, i Carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno arrestato un ventenne del posto S.F., in quanto ritenuto responsabile del delitto di violenza sessuale aggravata, compiuta nei confronti di un minore infra-quattordicenne.

Il provvedimento scaturisce da una denuncia presentata dalla madre della vittima, alla fine dello scorso anno, ai carabinieri di Laureana Di Borrello le cui indagini hanno permesso di delineare un chiaro quadro accusatorio a carico dell’indagato il quale, in tempi diversi, approfittando della condizione di inferiorità fisica e psichica del minore, lo aveva in più circostanze indotto a compiere atti sessuali in cambio di piccoli regali e favori.

Il giovane si trova ora recluso presso la casa circondariale di Reggio Calabria Arghillà, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares