X
<
>

I carabinieri di Gioia Tauro

Tempo di lettura < 1 minuto

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) – I carabinieri di Gioia Tauro hanno arrestato un 51enne in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palmi, poiché ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori, estorsione e violenza sessuale, commessi da giugno a novembre dello scorso anno.

Il provvedimento restrittivo giunge al termine di un’attività info-investigativa scaturita dalla denuncia di novembre scorso dalla vittima, di maltrattamenti da parte del marito, che ha permesso di appurarne il comportamento aggressivo e violento, reiterato nel tempo, consistente nel costringere la donna ad intrattenere rapporti sessuali non consensuali, richiedendo in diverse circostanze, anche somme di denaro a titolo estorsivo, sotto il ricatto di ritorsioni.

La moglie, in preda a un perdurante stato di ansia e paura, ha trovato nella locale stazione carabinieri l’unica ancora di salvezza, in grado fin da subito di comprendere la gravità dei fatti descritti ed avviare l’iter investigativo, sotto il coordinamento del pubblico ministero della Procura di Palmi, Adriana Di Vaio, così da ottenere in tempi brevi una idonea misura cautelare, a tutela della vittima vulnerabile.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares