X
<
>

Le fiamme tra Roghudi e San Lorenzo

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Indetto nella mattinata un vertice in Prefettura a Reggio Calabria per fare il punto della situazione in merito agli incendi che continuano ad interessare la provincia.

All’incontro hanno preso parte i sindaci dei Comuni del comprensorio i cui territori sono coinvolti in episodi di particolare intensità, nonché referenti della Città Metropolitana, dei Vigili del Fuoco, delle Forze di Polizia, della Protezione Civile Regionale e di Calabria Verde.

Nell’occasione sono state esaminate approfonditamente le situazioni dei comuni interessati dagli eventi e le attività di soccorso in itinere allo scopo di ottimizzare, quanto più possibile, le risorse disponibili.

Convogliati sul fronte degli incendi che interessano i Comuni di San Lorenzo, Roccaforte, Condofuri e Roghudi, sia altro mezzo aereo per potenziare gli interventi di spegnimento che lambiscono il centro abitato di Roccaforte, sia ulteriori squadre dei Vigili del Fuoco a supporto delle attività in itinere.

A fronte della situazione è stato altresì contattato il Centro Operativo Aereo Unificato del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale che ha reso disponibili due Canadair convogliati, in un primo momento, nei comuni di Grotteria e San Luca; successivamente, su indicazione del Direttore delle Operazioni di Spegnimento di Calabria Verde, entrambi i mezzi aerei sono stati inviati a San Luca.

La situazione continua ad essere attentamente monitorata.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA