X
<
>

Il confermato sindaco Francesco Malara

Tempo di lettura < 1 minuto

SANTO STEFANO IN ASPROMONTE (REGGIO CALABRIA) – Si è chiusa in netto anticipo la partita del sindaco uscente di Santo Stefano in Aspromonte, Francesco Malara, contro il quorum. La sua lista “Risorsa Comune”, l’unica in corsa alle elezioni amministrative nel centro della Vallata del Gallico (1267 residenti), alle 22.10 di domenica sera aveva già raggiunto il fatidico “50%+1” dei votanti, alle 23 il dato si è assestato al 51,90%.

«Con un giorno d’anticipo», ha commentato entusiasta il primo cittadino bis Francesco Malara. Un risultato in cui Malara confidava ma che non era affatto scontato, nonostante il grado di apprezzamento ottenuto nei cinque anni di amministrazione grazie agli importanti risultati conseguiti anche per la crescita di Gambarie.

«Il successo è di tutta una comunità che si è mostrata unita e matura. Per me e la mia squadra una grande soddisfazione essere riusciti a superare il quorum con un giorno di anticipo e comunque in attesa del risultato finale che sarà con una percentuale molto più alta», ha dichiarato a caldo il rieletto sindaco Malara al Quotidiano del Sud.

Premiata dunque la scelta della compagine “Risorsa Comune”, a dimostrazione di un’amministrazione ben consapevole del proprio valore e del lavoro svolto in questi anni: «Avevamo considerato la possibilità di stimolare una lista d’appoggio ma insieme ai miei consiglieri comunali abbiamo scelto di lasciare decidere ad un quarto della popolazione di valutare se abbiamo amministrato bene o no», così Malara alla vigilia del voto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares