X
<
>

Angela Marcianò

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – È stata sospesa dalla carica di consigliere comunale Angela Marcianò, candidata a Sindaco di Reggio Calabria con la lista “Reggio con Angela Marcianò”.

La notifica della sospensione, da parte del Prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, è arrivata a palazzo San Giorgio, poco prima dell’inizio della seduta di insediamento del Consiglio comunale.

Angela Marcianò, docente di Diritto Amministrativo all’Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, è stata sospesa dalla carica per 18 mesi, in applicazione della “Legge Severino” dopo il suo coinvolgimento, come ex assessore nella vicenda del “Miramare”, che la stessa aveva denunciato e per la quale era stata condannata, seppure non in maniera definitiva, dopo la scelta del rito abbreviato.

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SULL’INCHIESTA MIRAMARE

A seguito della lettura della notifica prefettizia, fatta in Aula dalla Segretaria comunale Giovanna Acquaviva, il Consiglio comunale è stato aggiornato alle 11,30, per consentire la notifica di convocazione al primo dei non eletti della stessa lista: Filomena Iatì.

Angela Marcianò ha, quindi, lasciato palazzo San Giorgio, senza rilasciare nessuna dichiarazione. In riapertura di seduta il Consiglio ha dedicato un minuto di silenzio in memoria di Jole Santelli, cui è seguito un lungo applauso.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares