X
<
>

Il sindaco Bartolo con Jole Santelli a San Luca il 23 maggio 2020

Tempo di lettura 2 Minuti

SAN LUCA (REGGIO CALABRIA) – «Oggi è esattamente un anno da quando il paese di San Luca ha avuto l’onore ed il piacere di accogliere il presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, che aveva scelto proprio il nostro paese per ricordare quello che era il 28 anniversario della strage di Capaci, dove perse la vita il giudice Giovanni Falcone. Quel giorno con lei venne la giunta regionale al completo e i consiglieri regionali».

Così Bruno Bartolo, sindaco del paese aspromontano, ricorda la presidente Santelli, deceduta il 15 ottobre 2020.

Un omaggio quello del primo cittadino di San Luca ma anche un voler ricordare come quelle parole espresse dalla Santelli («questa terra merita di più»), le promesse fatte e il buon dialogo istituzionale sembrano oggi esser decedute con lei: «Sono state disattese. L’attuale giunta – sostiene il sindaco – non ha mantenuto quelle promesse».

Bartolo si riferisce soprattutto al mancato finanziamento per la messa in sicurezza del cimitero e delle strade interpoderali. In quell’occasione il sindaco aveva trovato nella Santelli un riferimento perchè «senza l’aiuto delle Istituzioni è impossibile – avevano concordato entrambi- creare opportunità di lavoro, cultura e sviluppo».

Questo mentre Bartolo aveva ricordato alla giunta regionale come nel suo paese «c’è una disoccupazione giovanile dilagante, i nostri giovani sono costretti ad emigrare, San Luca territorialmente parlando è il paese più vasto della provincia e ciò consentirebbe di creare posti di lavoro per i nostri giovani».

Dopo un anno, il sindaco di San Luca denuncia che quei problemi di cui aveva parlato con parlato con la presidente Santelli persistono. I piccoli scolari dell’asilo continuano ad essere ospitati in un’ala del corridorio delle scuole elementari. La fiumara Bonamico continua a far paura. Il cimitero è rimasto nelle medesime condizioni. «In questo comune – ricorda poi Bartolo- ha sede da 24 anni uno dei presidi culturali più importanti della Regione: La fondazione nazionale “Corrado Alvaro”, istituita con legge Regionale. Negli anni ha ospitato il fior fiore della cultura letteraria italiana, organizzando annualmente Il Premio Letterario Nazionale intitolato al nostro grande scrittore Corrado Alvaro. E’ una delle realtà culturali che va sorretta e rilanciata». Aveva chiesto Bartolo «alla regione Calabria che si faccia carico dei tanti problemi che affliggono la nostra comunità».

La presidente Santelli «mi era stata vicino», oggi però il sindaco di San Luca non sentirebbe lo stesso supporto da parte della Regione.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA