X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

REGGIO CALABRIA – Il Cittadella passa al Granillo battendo per 3-1 la Reggina e superando anche l’emergenza Covid che aveva decimato la squadra veneta (LEGGI). Anche il tecnico Venturato assente in panchina.

La Reggina, che pure lamenta numerose assenze, scende in campo concentrata e attenta dopo la rivoluzione che ha portato all’arrivo del tecnico Marco Baroni (LEGGI). Gli amaranto sfiorano il gol già al 2′ con Liotti che, di testa, tira sopra la traversa.

Al 21′ i calabresi sbloccano la gara: perfetto cross di Rivas sempre per Liotti che, ancora di testa, mette dentro. Tarda a reagire il Cittadella e crea poco, con un solo tiro fuori di Tavernelli. Poi la svolta: Branca dalla bandierina manda la palla in area dove Lafferty tocca col braccio largo, rigore. È il 40′ e Tsadjout dal dischetto non sbaglia, portando la gara sull’1-1.

Nella ripresa la partita cambia totalmente e al minuto 8 i veneti passano in vantaggio. Pasticcio tra Plizzari e Stavropoulos, nessuno dei due interviene, ne approfitta Proia che segna a porta vuota.

Poco dopo Liotti rovina la sua bella partita con un’entrata in ritardo su Adorni che gli costa la giusta espulsione. Al 25′ arriva il terzo gol del Cittadella con un’azione avviata e conclusa da Branca che mette dentro su una respinta corta della difesa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares