X
<
>

Mimmo Fiorino

Tempo di lettura 3 Minuti

Ha appeso gli scarpini al chiodo otto anni addietro ma in tanti sono convinti che anche adesso, se solo scendesse in campo, Mimmo Fiorino saprebbe trovare con facilità la via della rete. Anche a 50 anni, perché oggi è il giorno del suo compleanno. Cifra tonda, allora, per quanto riguarda la carta d’identità, per uno dei bomber più forti del calcio dilettantistico calabrese. Forse il più forte. Sicuramente uno che ha scritto pagine e pagine di storia con le vittorie, con i gol, con le promozioni ottenute in carriera, con le emozioni che ha saputo regalare.

Tante squadre e la Palmese nel cuore

A Palmi ha avuto inizio la sua avventura nel calcio dilettantistico calabrese ed a Palmi, a casa sua, è terminata. Sono state 14 le stagioni vissute con addosso la casacca neroverde, in vari intervalli di tempo. Nel 2013 la decisione di lasciare il calcio giocato per fare il direttore sportivo di una squadra che quell’anno ottenne comunque la promozione in Eccellenza.

Nel 1986 il debutto nel calcio dei grandi. Dalla Palmese alla Palmese con, nel mezzo, numerose avventure fra Promozione, Eccellenza e Serie D con Messina, Altamura, Ragusa, San Calogero, Cittanova, Sciacca, Siderno, Rosarno, Casarano, Sapri, Manduria, Matera, Fo.Ce.Vara, Bagaladi, Roccella e Montalto.

Quattro volte re dei bomber

A Mimmo Fiorino appartiene una serie di record relativi al torneo di Eccellenza. Intanto è stato l’unico a vincere per 4 volte la classifica marcatori. Nessuno come lui. Paolo Gallo ci ha provato, ma si è fermato a tre. Fiorino per tre volte ha vinto il titolo di miglior bomber con la Palmese e una con il Calcio Riunite Cittanova.

Sempre al centravanti reggino appartiene il maggior numero di reti siglate in una singola edizione del massimo torneo dilettantistico regionale: 30 gol nella stagione 1993/94. Ed ancora: è stato l’unico a vincere due volte di fila la classifica marcatori, con la Palmese nel 1992/93 e nel 1993/94: in quegli anni Mimmo siglò 52 reti in 56 partite, tanto da meritarsi le attenzioni del Messina.

Gli otto campionati vinti

Ha trionfato con la Palmese in Promozione, con l’Altamura in Serie D, ancora con la Palmese in Promozione, con la Libertas Rosarno e con la Nuova Rosarnese in Eccellenza, con il Bagaladi e il Montalto, sempre in Eccellenza, per chiudere, appunto con la Palmese vincitrice in Promozione.

E fa specie pensare che proprio pochi giorni fa la Palmese non è stata ammessa al torneo di Eccellenza e rischia di rimanere senza calcio. Con i colori neroverdi Mimmo Fiorino ha vinto tanto e segnato a raffica.

Gli exploit

Si diceva dei 52 gol siglati in 56 gare di Eccellenza fra il 1992 e il 1994. Ma ci sono anche le 26 reti realizzate in 21 partite con il San Calogero in Promozione nel 1996/97. Ed ancora: da dicembre, nel 1999/2000, ecco 16 centri in 15 incontri con la Palmese per vincere il torneo di Promozione.

Ha toccato la doppia cifra in 15 delle 27 stagioni nelle quali è sceso in campo. Nelle sole gare di campionato, nella stagione regolare, ha totalizzato 624 presenze e messo a segno 286 gol. A queste reti bisogna aggiungere le altre marcature, anche queste numerose, siglate fra coppe, play off e spareggi vari: si arriva così attorno alle 400 reti in carriera.

E poi c’è l’affetto della gente, dei tifosi, degli amici e delle persone conosciute in tanti anni di attività. Si è fatto amare per i gol e per le buone maniere, lasciando sempre degli ottimi ricordi. E anche questo è un bel record.

Il presente

Sono 50 allora, per Mimmo Fiorino, rimasto comunque nel mondo del calcio. È il responsabile organizzativo del Milan Junior Camp per la Calabria e la Sicilia. Ha fatto da responsabile per la Calabria delle Nazionali Lnd e vi ha associato l’esperienza nel calcio femminile, ricoprendo il ruolo di scouting della Nazionale. Ed ancora: è fra i 18 referenti dell’Adise (l’associazione dei direttori sportivi) a cui è stato affidato il compito di relazionarsi con i Comitati regionali della Figc/Lnd. Insomma, la vita di Mimmo Fiorino è sempre nel calcio. La sua seconda casa.

Intanto oggi sono 50 anni. Un altro bel traguardo tagliato dal re dei bomber che tanto ha fatto scrivere di sé e delle sue gesta.

Auguri Mimmo. Cinquanta e non sentirli. Auguri bomber: da qualche parte c’è sempre una porta. C’è, sempre, anche una partita. C’è puntualmente un pallone che rotola. E c’è quindi una rete che si gonfia: ha segnato Fiorino!

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA