Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

NICOTERA – Doveva essere una protesta pacifica contro la chiusura dello stadio “Ciccio Lapa” e invece è degenerata in una colluttazione tra il presidente della società calcistica Mario Solano e l’assessore ai Lavori pubblici Federico Polito. L’altra sera i Giovanissimi del Nicotera hanno inscenato una protesta (perché ancora oggi non possono usufruire dell’impianto sportivo) in piazza Garibaldi, sotto l’abitazione del sindaco Franco Pagano, coinvolgendo nell’iniziativa anche il loro presidente e allenatore Mario Solano. Cori da stadio («il “Ciccio Lapa” è la nostra casa») e qualche innocente sfotto. In quel momento è passato per caso l’assessore Polito che ha stigmatizzato il comportamento di Solano, questo per tutta risposta, per come denunciato dall’amministratore, l’avrebbe strattonato e schiaffeggiato. Ne è nata una breve colluttazione subito sedata dai presenti che hanno allontanato i due “duellanti”. Tutta la poco edificante scena sotto gli occhi sbigottiti dei ragazzi. Polito si è recato al locale ambulatorio per farsi medicare (la prognosi è di tre giorni) e nella mattinata di ieri alla Stazione dei carabinieri per sporgere denuncia. La stessa cosa ha fatto Solano che ha dichiarato di essere stato l’aggredito e l’insultato. Polito, inoltre, ha dichiarato ai militari, stante quanto è successo, di sentire «minacciata la sua incolumità personale». Il sindaco, Franco Pagano, dal canto suo ha annunciato un’azione legale contro chi ha «promosso un corteo non autorizzato e nei confronti di chi diffonde notizie infondate al fine di alimentare un clima di tensione».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •