X

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Il Tribunale del riesame di Catanzaro, accogliendo la richiesta presentata dall’avvocato Francesco Sabatino, ha disposto la detenzione domiciliare nei confronti di don Felice La Rosa, accusato, unitamente ad altre due persone di prostituzione minorile e corruzione di minorenne nell’ambito di una indagine condotta dalla Squadra Mobile di Vibo Valentia inizialmente avviata sull’omicidio di Francesco Fiorillo.

LEGGI I PARTICOLARI DELL’ARRESTO CHE HA COINVOLTO IL PARROCO

All’ex parroco di Zungri, sospeso dal vescovo Luigi Renzo a seguito dell’arresto di due settimane addietro, la procura di Vibo contesta un solo episodio. Sempre il Tdl ha respinto i ricorsi degli altri due indagati, un pensionato e un giovane di origine bulgaro che, pertanto, restano in carcere. Vittima della vicenda un minorenne di 15 anni sempre di nazionalità bulgara.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares