X
<
>

Gli uffici della Procura di Vibo

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – La Procura di Vibo Valentia ha disposto il sequestro preventivo di un tratto della ex Statale 110 (oggi provinciale 3) che collega il bivio Angitola all’entroterra vibonese.

Il provvedimento, a firma del pm Claudia Colucci, riguarda il crollo di una parte di strada, in località “Giglioli” nel territorio di Maierato, che aveva causato un periodo di chiusura al traffico, successivamente riaperto dopo che la Provincia di Vibo aveva effettuato sul luogo una sorta di bypass per evitare il tratto franato.

Tre le persone finite sul registro degli indagati: un ex dirigente oggi in pensione e due funzionari della Provincia di Vibo, cui spettava la competenza sulla parte vibonese della ex statale 110.

I lavori portati a termine negli ultimi anni, a giudizio della Procura, non avrebbero risolto la situazione ma, al contrario, il rischio per l’incolumità pubblica sarebbe tuttora reale e tangibile. La strada è stata interdetta al traffico e l’attuale presidente della Provincia, Andrea Niglia, è stato nominato amministratore giudiziario del tratto sequestrato. L’Ente però non potrà provvedere a rimettere in sicurezza il tratto franato per i noti problemi di dissesto finanziario.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares