Tempo di lettura 2 Minuti

JOPPOLO (VIBO) – Era giunto nel Vibonese per trascorrere qualche giorno di vacanza insieme ai suoi cari ma adesso è sospeso tra la vita e la morte all’ospedale di Catanzaro. Sono gravi infatti le condizioni di Fortunato Petullà, 78enne originario di Reggio Calabria ma residente Messina, a seguito del malore avuto ieri pomeriggio mentre faceva il bagno in piscina. L’episodio si è verificato poco dopo le 17.30 all’interno di una nota struttura ricettiva di Joppolo, piccolo borgo marinaro a pochi passi da Capo Vaticano, sulla Costa degli Dei.

L’uomo, come detto, approfittando della calda giornata, si è diretto verso la piscina. Una volta in acqua ha iniziato ad avvertire qualche fastidio, fino a quando non ha manifestato un vero e proprio malore. La scena è stata notata dalla moglie che ha chiamato a gran voce il bagnino il quale si è tuffato riuscendo, con l’aiuto degli altri presenti, ad estrarre il pensionato dalla vasca. In attesa dell’ambulanza, le prime cure sono state prestate da un medico che si trovava nell’hotel in villeggiatura. Il mezzo del Suem, impegnato in altre situazioni idi emergenza è giunto, secondo quanto hanno riferito i parenti dell’anziano dopo circa 50 minuti, ma i sanitari, dopo aver constatato la gravità delle condizioni, hanno allertato l’elicottero atterrato intorno alle 18.40 al campo sportivo. Il paziente è stato quindi trasferito presso il presidio ospedaliero di Catanzaro, dove si trova attualmente. La prognosi, in base a quanto è stato possibile apprendere, è riservata. Sull’episodio hanno avviato indagini i carabinieri della stazione di Joppolo, agli ordini del maresciallo Paolo La Grotteria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •