La conferenza stampa dell'operazione

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Poco oltre due secoli di carcere e un milione di euro di multa. Queste le richieste avanzate dal pm Camillo Falvo al termine della sua requisitoria al processo in abbreviato del processo “Stammer 2 – Melina” nei confronti dei 24 imputati accusati di narcotraffico internazionale con l’aggravante delle modalità mafiose.

In particolare, il pubblico ministero della Direzione distrettuale antimafia ha chiesto la condanna del boss Rocco Anello a 10 anni di reclusione; di Fortunato Baldo (6 anni 40mila euro di multa); il narcos albanese Indrit Buja (10 anni); Cristian Burzì (5 anni e 35mila euro di multa); Melina Cannatà (6 mesi e 650 euro di multa); Francesco Colangelo (4 anni e 30 mila euro); Gianfranco Contestabile (16 anni e 80mila euro).

Richiesta di condanna, poi, anche per il dentista Francesco Fiarè (5 anni e 35mila euro); Andrea Fortuna Ippolito (4 anni e 30mila euro di multa); Filippo Gerardo Gentile (8 anni); Elvis Majdini (6 mesi e 9 mila euro di multa); Domenico Mancuso (5 anni, 35mila euro); Shefik Muho (12 anni); Gregorio Niglia (6 anni e 45mila euro di multa); Antonio Palladino (9 anni e 60mila euro di multa); Massimo Pannaci (16 anni); Giovanni Pastorello (12 anni); Giuseppe Vittorio Petullà (8 anni e 60mila euro di multa).

Le altre richieste di condanna hanno riguardato Gianluca Pititto (9 anni e 75mila euro di multa); Rosario Riccioli (10 anni e 80mila euro) Giuseppe Pititto (9 anni e 75mila euro); Salvatore Pititto (16 anni e 150mila euro di multa); Antonio Massimiliano Varone (10 anni e 80 mila euro); Claudio Tortora (3 anni e 20mila euro di multa).

L’unica richiesta assolutoria è stata infine avanzata per la collaboratrice di giustizia Oksana Verman. Il processo riprenderà il prossimo 4 marzo con l’inizio degli interventi del collegio di difesa dei 24 imputati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •