X
<
>

Una delle nuove auto in dotazione alla Municipale di Vibo

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Si rinnova il parco auto della Polizia municipale. Basta con quelle Fiat Panda ormai obsolete, con sul groppone oltre 200mila chilometri, una delle quali con il motore fuso.

La nuova motorizzazione in dotazione al Corpo del Comune di Vibo Valentia è costituita infatti da due Subaru, una Fiat Bravo una Alfa 159 e una Fiat Grande Punto. Nulla, quindi a che vedere con le precedenti, quando spesso si vedevano tre agenti stipati in un bugigattolo con le ruote.

L’acquisto delle vetture, tecnicamente dei mezzi “rigenerati”, provenienti da altri corpi dello Stato ma di fatto quasi rimesse a nuovo, è stato possibile grazie agli stessi vibonesi che non rispettano le regole del codice della strada: vale a dire con le contravvenzioni.

Il prezzo complessivo di tutti i veicoli – con tanto di immatricolazione, riverniciatura e quant’altro ad opera della società autorizzata – si aggira sui 20mila euro. Mancano gli ultimi dettagli, ma verosimilmente già dalla prossima settimana potranno essere messe in strada.

A cambiare non è solo, dunque, la tipologia delle auto ma anche il numero visto che si passa da tre a cinque. E quelle precedenti? È presto detto: dovranno essere re-immatricolate e poi torneranno nella disponibilità del Comune che potrà, quindi, farne l’uso che riterrà più opportuno.

Soddisfatto, e non poteva essere altrimenti, il comandante della Municipale, Michele Bruzzese: «Finalmente il corpo della polizia locale di Vibo ha in dotazione dei mezzi idonei per poter effettuare i controlli su tutto il territorio comunale. Abbiamo colto l’occasione della disponibilità di questi mezzi e non ce la siamo fatta sfuggire. Si tratta di vetture rigenerate ma non per questo obsolete che consentiranno di espletare il servizio in maniera più capillare anche perché a variare è anche il numero delle stesse».

Ci si mette al passo delle altre polizie locali?, domandiamo al comandante: «Senza dubbio è un bel balzo in avanti», commenta l’interessato. E tutto questo con le multe degli automobilisti indisciplinati

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA