X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

VIBO VALENTIA – Ha tentato di evitare un masso caduto sulla strada nottetempo e nel farlo si è ribaltato col suo veicolo. Poteva essere una tragedia ma per fortuna tutto si è risolto senza particolari conseguenze, solo tanta paura per il conducente del mezzo che ha riportato qualche contusione.

Eppure, quel masso caduto sulla Provinciale Vibo-Stefanaconi avrebbe potuto colpirlo in pieno – così come sarebbe potuto accadere ad altre persone – in un déjà vu che diversi anni addietro aveva interessato una coppia viva per miracolo. D’altronde, che l’arteria stradale in questione sia realmente pericolosa è un fatto notorio visto che lambisce il costone sulla cui sommità è posto il castello Normanno Svevo.

Questa mattina verso le 8 l’incidente che ha interessato R.P., 78 anni, di Vibo che all’improvviso punto si è trovato di fronte la grossa roccia; nel cercare di scansarla ha sbandato col mezzo capovolgendosi.

È stato lo stesso conducente a chiamare i soccorsi. Sul posto il 118 che ha trasportato il pensionato al pronto soccorso dove l’équipe guidata dal dirigente Enzo Natale ha provveduto ad effettuare gli accertamenti, mentre è toccato ai vigili del fuoco rimuovere il mezzo in attesa che venga fatto lo stesso col masso, e ai carabinieri interdire il traffico veicolare che è stato deviato su altre arterie.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares