X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

SORIANELLO – Sono ore di preoccupazione per il piccolo centro delle preserre, dove, da ieri, risulterebbero positive ai test rapidi da Covid-19 quattro persone, tra cui una bambina, della quale si attende il risultato del tampone molecolare.

Caso, quest’ultimo, che ha indotto il sindaco  Sergio Cannatelli, a emanare, già ieri, un’ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, valevole da oggi fino al prossimo mercoledì.

Durante i suddetti giorni, verranno avviate le operazioni di sanificazione degli ambienti scolastici. Al momento, la bambina che frequenta la scuola primaria del centro, è l’unica a essere risultata positiva al test rapido nell’ambito scolastico.

Tuttavia, in queste ore, altre persone, tra cui bambini, si stanno sottoponendo ai test rapidi, per scongiurare eventuali contagi. Sempre tramite l’utilizzo del test diagnostico rapido, altre tre persone, hanno avuto risultato positivo: Un uomo originario di Sorianello, dove lavora, ma residente a Pizzoni, già sottoposto a tampone molecolare di cui si attende riscontro; un uomo e una donna facente parte dello stesso nucleo familiare (padre e figlia, non riconducibili all’ambiente scolastico) risultati positivi ai test rapidi e in attesa di sottoporsi al tampone molecolare. 

Il sindaco, che in queste ore è in contatto telefonico con le persone risultate “contagiate” e con l’Asp di Vibo, precisa che, in caso di eventuali riscontri positivi ai secondi test diagnostici, si attiverà per l’iter di tracciamento.

Nel frattempo, invita la popolazione a mantenere la calma e a rispettare rigorosamente le  misure di lockdown, limitando il più possibile anche le uscite di comprovata necessità.

In via del tutto precauzionale, invece, i sindaci di Soriano e Gerocarne, Vincenzo Bartone e Vitaliano Papillo, hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, già per oggi  e lunedì prossimo, per effettuare la sanificazione dei plessi scolastici e degli ambienti esterni agli stessi.

Al momento, si tratta solo di un “eccesso di zelo” dato dalla situazione, verificatosi nel comune vicinorio. Soriano e Gerocarne, al momento, non contano casi di persone contagiate o risultate positive ai test diagnostici.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA