X
<
>

Il sindaco Salvatore Fortunato Giordano

Tempo di lettura 2 Minuti

MILETO (VIBO VALENTIA) – La situazione relativa alla Pandemia da coronavirus covid-19 nel territorio della città normanna, e in particolare nella frazione Paravati, continua a destare la preoccupazione delle autorità sanitarie e politiche.

Malgrado il numero dei casi attivi sia in progressiva diminuzione restano ancora alti tanto che il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha deciso di accogliere la richiesta dell’Asp di Vibo Valentia e di prorogare la zona rossa fino al prossimo 20 maggio.

Nel dettaglio, «il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Vibo Valentia – si legge nell’ordinanza di Spirlì – ha comunicato che nella Frazione di Paravati, del Comune di Mileto, permangono i presupposti per un prolungamento delle misure di mitigazione, in detto territorio, non essendo diminuito in maniera significativa il numero dei casi attivi (quantificati in 80 alla data odierna) e rilevandosi ancora una significativa circolazione virale tra la popolazione residente, con 30 nuovi casi confermati registratisi nel periodo 1-6 maggio e 15 nuovi casi nel periodo 7-12 maggio».

Nel decidere di prorogare la zona rossa il presidente ff ha anche precisato che «si deve tener conto che questa area territoriale, essendo noto luogo di pellegrinaggio, può essere maggiormente interessata dal rischio di ulteriore diffusione del contagio, anche extra comunale» e che, in generale, «l’analisi dei dati cumulativi a livello regionale effettuata al 13 maggio 2021 evidenzia, nella provincia di Vibo Valentia, valori di incidenza settimanale per 100.000 abitanti ancora superiori al valore di 50, sebbene in decremento; ciò impone di mantenere alto il livello di attenzione sia per prevenire eventuali risalite della curva dei contagi, che per il possibile aumento del grado di saturazione nel numero di posti letto occupati in Area Medica e Terapia Intensiva dell’intera Regione, tutt’ora ai limiti delle soglie di allerta».

Dal canto suo, il primo cittadino, Salvatore Fortunato Giordano, aveva preannunciato nella serata il rischio di un prolungamento della zona rossa soprattutto perché «la situazione è in miglioramento ma non tale da indurre ad abbassare la guardia».

Malgrado ciò, il sindaco aveva avuto un colloquio con il presidente Spirlì auspicando un miglioramento della condizione passando da zona rossa a zona arancione anche se, onde evitare rischio ha annunciato che «fino al 20 maggio manteniamo la sospensione delle lezioni in presenza» presso le scuole del territorio.

Complessivamente, in ogni caso, il sindaco ha annunciato altre 18 guarigioni che portano, come accennato dal presidente Spirlì nella propria ordinanza, il totale complessivo dei casi attivi nel territorio comunale a 80.

Questo il riepilogo dei casi distribuiti sul territorio comunale:

Mileto: 8 casi attivi

Paravati: 70 casi attivi

Comparni: 2 casi attivi

San Giovanni: 0 casi attivi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares