X

Il Palazzo Municipale di Mileto

Tempo di lettura 2 Minuti

MILETO – Le misure per il contenimento e la prevenzione del contagio da Coronavirus sbarcano anche a Mileto.

Con una “Ordinanza contingibile ed urgente per motivi sanitari”, infatti, il sindaco della città normanna, Salvatore Fortunato Giordano, ha disposto misure rigide di controllo sanitario. In particolare, ritenuto «necessario adottare misure a salvaguardia della salute pubblica per motivi precauzionale» e tenuto conto che «molti cittadini residenti anche temporaneamente al Nord Italia si stanno ritrasferendo sul territorio comunale», il primo cittadino ha disposto il «divieto per tutti coloro che sono o sono stati nei giorni immediatamente precedenti alla presente ordinanza, residenti o temporaneamente domiciliati nei comuni focolaio del virus, di soggiornare sul territorio comunale».

Inoltre, per chi dovesse, violando l’ordinanza, giungere lo stesso a Mileto «è fatto obbligo di stare in quarantena presso la propria abitazione, a non entrare in contatto con altre persone, a rivolgersi al proprio medico di fiducia e/o a richiedere, attraverso i numeri pubblici, interventi domiciliari sanitari».

In senso ancora più ampio, il sindaco ha, altresì, previsto che «coloro i quali provengano dalla Lombardia e dal Veneto, o da altre Regioni eventualmente interessate all’espansione epidemica, e dalle altre aree internazionali già definitive a rischio, sono obbligati a comunicare alle Autorità sanitarie locali il loro rientro in modo da valutare misure di quarantena attiva volontaria presso il proprio domicilio anche in assenza di sintomi».

Resta valido, infine, l’invito per chi proviene da queste regioni a «non entrare in contatto con altri cittadini e a non partecipare a manifestazioni ritenute a rischio».

E per evitare che qualcuno possa sfuggire al controllo il primo cittadino invita «i cittadini a comunicare all’Autorità eventuali nominativi di persone rientrate dalle zone a rischio al fine di adottare i relativi provvedimenti»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares