X
<
>

La lesione nel manto stradale

Tempo di lettura 2 Minuti

VIBO VALENTIA – Per quasi due anni, chi aveva intenzione di entrare a Longobardi dalla Statale 18, doveva imboccare la strada della stazione ferroviaria. Poi, per un certo periodo di tempo, la circolazione in quel tratto di strada era stata inibita al fine di consentire i lavori di messa in sicurezza e ripristino della carreggiata dopo il cedimento della stessa, nell’autunno del 2019, a seguito di una violenta ondata di maltempo.

Il 2 luglio scorso, quindi, la riapertura al traffico e la ripresa della normalità, soprattutto per il piccolo borgo che si affaccia sul mare. Tutto finito? Non proprio. Sì, perché dopo due anni di attesa, 60mila euro spesi, perizie e controperizie, il nuovo manto stradale sta già iniziando a mostrare qualche segno di cedimento. In una piccola porzione si è, infatti, venuta a creare una crepa nell’asfalto, causata da un lievissimo, tuttavia visibile, cedimento della parte esterna che combacia col nuovo muro di contenimento.

Per carità, nulla di serio, al momento, potrebbe infatti trattarsi di qualche movimento di assestamento del terreno. Una circostanza, questa, che ha richiamato l’attenzione del Comune capoluogo il quale si è immediatamente attivato presso la ditta che ha eseguito gli interventi.

A rendere noto il tutto l’assessore ai Lavori pubblici, Giovanni Russo: «Abbiamo constatato che nel tratto di strada su Via Roma nella frazione di Longobardi, da poco ripristinata, l’altra notte si è creato un piccolo cedimento sul manto stradale. Ho, pertanto, dato disposizione agli uffici di chiedere immediatamente un intervento della direzione lavori e dell’impresa esecutrice e ieri pomeriggio è stata inviata una Pec: “Con riferimento ai lavori di ripristino del cedimento di parte della strada comunale di Via Roma, a Longobardi, avendo riscontrato un abbassamento di porzione del piano stradale, si chiede ai soggetti interessati, ognuno per quanto di competenza, di intervenire con urgenza per la risoluzione definitiva della problematica e relazionare in merito”. Restiamo in attesa di risposte – ha aggiunto il componente dell’esecutivo di palazzo Razza – È un nostro dovere far sì che i lavori siano eseguiti bene. Sempre».

Insomma, per l’amministrazione comunale il settore della viabilità – in questo caso degli interventi sulle strade – continua a rappresentare un po’ una spin. Basti infatti ricordare, solo quelle recenti, dell’apertura e immediata chiusura della via di comunicazione “Candrilli” tra il capoluogo e Portosalvo ma anche l’attesa – anche in questo caso prolungata – per gli interventi di ripristino di via Santa Ruba – nei pressi del Liceo Berto – dopo il cedimento improvviso dell’asfalto in cui rimase bloccato addirittura un autobus.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA