X
<
>

Il sindaco Vincenzo bartone

Tempo di lettura < 1 minuto

SORIANO CALABRO (VIBO VALENTIA) – Il sindaco di Soriano Calabro, Vincenzo Bartone, dice no alla chiusura delle scuole in Calabria ordinata dal presidente facente funzioni della Regione, Nino Spirlì (LEGGI).

«Alla luce dell’Ordinanza regionale n°87 del presidente facente funzioni, Nino Spirlì, con la quale dispone sull’intero territorio regionale ,dal 16 al 28 novembre , la sospensione in presenza di tutte le attività scolastiche di ogni ordine e grado, con ricorso alla didattica a distanza – specifica Vincenzo Bartone –  tenuto conto delle ultime linee governative, e, soprattutto, dell’attuale situazione epidemiologica a Soriano Calabro, che fortunatamente registra zero contagi.

Il sindaco precisa che «nella giornata di domani, provvederò a emanare un’Ordinanza comunale che darà continuità all’ apertura delle scuole  nel territorio comunale in linea al Dpcm del 3 novembre, secondo cui è prevista la didattica a distanza solo per la scuola secondaria di secondo grado e per le classi di seconda e terza media. RESTANO APERTE la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la prima media, come disposto nell’ultimo Dpcm, salvo impedimenti nell’attuazione dell’annunciata Ordinanza comunale, previsti, eventualmente, dalla legge».

Dunque, il primo cittadino del centro dell’entroterra vibonese, che si era già mostrato favorevole a mantenere le scuole aperte, nonostante le indicazioni dell’Asp di Vibo Valentia, che invitava i sindaci a valutare la chiusura delle scuole, resta fermo nella sua decisione e annuncia: «A Soriano Calabro le scuole restano aperte».

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares