X
<
>

Condividi:

VIBO VALENTIA – Otto i comuni del Vibonese chiamati ad eleggere il sindaco e a rinnovare i rispettivi Consigli comunali.

Di questi, indubbiamente, il test elettorale più importante sarà a Filadelfia, dove ancora una volta il gruppo da battere è quello dei fratelli De Nisi: di Francesco, candidato al Consiglio regionale con “Coraggio Italia” (lista a sostegno del leader del centrodestra Roberto Occhiuto), e Maurizio (sindaco uscente alla sua seconda consiliatura).

Il gruppo dei De Nisi schiera, con la lista “Coraggio Filadelfia” Anna Bartucca. A contenderle la poltrona di primo cittadino ci saranno Antonio Carchedi (esponente dem molto legato al parlamentare Antonio Viscomi) e Francesco Zoccali.

Due le liste in campo nella vicina Polia che torna al voto in anticipo dopo le dimissioni del sindaco, a seguito di vicende giudiziarie che hanno interessato un esponente dell’esecutivo. Si sfideranno Luca Alessandro, candidato sconfitto tre anni fa, e Maria Umbro, che in passato ha ricoperto la carica di vicesindaco.

Tre sui nastri di partenza a Dasà, dove il sindaco uscente Raffaele Scaturchio, a capo della lista “Dasà Insieme”, se la dovrà vedere con Antonio Portaro (“Dasà nel cuore”) e Francesco Filardo (“Gli Ulivi”).

A Brognaturo, che torna al voto per la scomparsa prematura del sindaco Cosmo Tassone, in campo ci sono la figlia del compianto primo cittadino, Rossana Tassone e Salvatore Tassone, artigiano del luogo.

Tenta la riconferma, invece, a Sant’Onofrio, il sindaco uscente Onofrio Maragò con la lista delle Tre Spighe. A sfidarlo Antonino Pezzo (“Coraggio Sant’Onofrio”), che non è riuscito a compattare tutto il centrodestra.

Ci riprova anche Corrado L’Andolina a Zambrone che punta alla quarta esperienza – seconda personale – del progetto “Identità e Futuro”, grazie al quale negli ultimi cinque anni si è reso protagonista di un’operazione trasparenza e di un’azione amministrativa apertamente ispirata ai principi di legalità. Contro di lui Mariella Epifanio, “Rinascita per Zambrone”.

A Joppolo, invece, il primo cittadino Carmelo Mazza non si è riproposto per un secondo mandato. Le due compagini in campo saranno quelle di Giuseppe Dato, ex sindaco, “Cambiamo Joppolo” e Valerio Mangialardo che guiderà “Joppolo nel cuore”.

A Francica, infine, la contesa vedrà protagonisti Giuseppe Fogliaro (“Francica”) e Michele Mesiano (Liberi di Cambiare). Quest’ultimo già assessore con il compianto sindaco Vincenzo Cupi.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA