Una precedente edizione del Carnevale Miletese

Tempo di lettura 3 Minuti

MILETO (VIBO VALENTIA) – Due anni di pausa per rimettere ordine e ricostruire la macchina operativa ma adesso il Carnevale Miletese è tornato. Ad annunciarlo è la stessa associazione Carnevale Miletese, oggi guidata da Antonio Sorrentino, che ha predisposto il «grande evento allegorico dell’anno per questo pomeriggio a partire dalle 14.30».

La manifestazione quest’anno si terrà eccezionalmente di martedì a chiusura delle feste carnascialesche in un clima di grande fibrillazione e attesa. In molti, infatti, si attendono il ritorno della manifestazione ai livelli di qualche anno fa quando, grazie alla partecipazione di spettatori e figuranti da tutta la provincia di Vibo Valentia, il Carnevale Miletese si è imposto nel panorama provinciale come un evento di riferimento capace di attrarre nella città normanna diverse migliaia di persone. E se le attese sono molte il programma dell’evento tenta di dare qualche certezza in più. Secondo quanto illustrato dalla stessa organizzazione saranno poco meno di una ventina le attrazioni che prenderanno parte all’appuntamento ripartite tra carri e gruppi in maschera provenienti non solo dallo stesso territorio di Mileto ma anche dai comuni vicini, alcuni dei quali, come Zungri, hanno anche ufficialmente sostenuto l’evento.

Tutto, quindi, è ormai pronto per l’edizione 2017 del Carnevale Miletese organizzata in piena collaborazione con il Comune di Mileto e con il sostegno anche della Regione Calabria, il corteo allegorico, come detto, si radunerà domani pomeriggio alle 14.30 per il taglio del nastro che sarà effettuato dal sindaco Domenico Antonio Crupi e dal consigliere regionale Michele Mirabello. La cerimonia, accompagnata dalla presenza di maschere e figuranti darà il via all’evento che vedrà il corteo svilupparsi in sfilata per le successive ore fino alla conclusione in tarda serata in Piazza Pio XII. Circa un migliaio di figuranti divisi, come detto, in poco meno di 20 attrazioni tra carri e gruppi in maschera «si susseguiranno – recita una nota dell’organizzazione – lungo il centralissimo corso Umberto I per una sfilata che prevede diversi giri di un circuito cittadino studiato appositamente per attraversare le principali vie di Mileto in un lungo e festoso serpentone fatto di colori, coriandoli e divertimento».

Dopo il passaggio del Corteo Allegorico e la presentazione delle diverse attrazioni il programma della serata prevede il posizionamento dei carri lungo le vie prossime a Piazza Pio XII dove si svolgerà lo spettacolo di chiusura con la cerimonia di premiazione dei concorsi allegorici dedicati ai carri e ai gruppi. I regolamenti dei concorsi prevedono la premiazione dei primi 3 carri e dei primi 3 gruppi classificati. La graduatoria sarà stilata in base al giudizio espresso dai 7 componenti della Giuria che valuteranno le diverse formazioni mimetizzati tra la folla ed in forma anonima. L’organizzazione, inoltre, rende noto che «durante la manifestazione saranno presenti le televisioni regionali LaC e Video Calabria. LaC interverrà in diretta durante la trasmissione del direttore Pietro Comito, “I fatti in diretta”, che sarà possibile seguire anche dal sito internet della rete televisiva, con diversi collegamenti da Mileto durante i quali saranno messi in luce i vari aspetti della festa carnascialesca in corso in città, mentre Video Calabria sarà presente con i suoi inviati Rino e Giulio che registreranno i momenti cruciali dell’evento per poi preparare uno speciale sul Carnevale Miletese che sarà trasmesso nei prossimi giorni».

All’evento allegorico, che si protrarrà per tutta la giornata, è prevista la partecipazione di diverse migliaia di persone provenienti da tutto il territorio provinciale e oltre. Nel frattempo, il sito Itave, realizzato in collaborazione tra Codacons e Autostrade per l’Italia con la collaborazione della Coldiretti, ha inserito il Carnevale Miletese tra gli eventi del 2017 che concorrono al premio Italive 2017 che mette in luce in migliori eventi che si realizzano durante l’anno in Italia. È possibile votare la manifestazione sul sito di Italive.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •