X
<
>

Una delle pizze preparate e distribuite

Tempo di lettura < 1 minuto

Nella giornata mondiale della pizza, il Movimento Aquila Rossa – organizzazione attiva a Dasà – ha dato vita ad un progetto originale. Alle persone con disabilità gravi e non autosufficienti residenti nel paese, sono state infatti donate, da parte del Movimento, delle pizze. I destinatari del progetto hanno beneficiato di una pizza margherita. Le pizze – spiega il sodalizio – le abbiamo “volontariamente acquistate” da esercenti che le fanno nel nostro comune.

Gli obiettivi del progetto sono infatti due: il primo è riverire le persone con queste disabilità. Sono tra le categorie più colpite dalla pandemia. Nonché quelle più a rischio. La pizza è una carezza rivolta a loro. Che non cambia purtroppo lo stato delle cose, ma quantomeno gli regalerà un sorriso e delle ore piacevoli da condividere con i loro cari.

Il secondo è invece avvalorare e pubblicizzare il “made in Dasà”. Il settore della ristorazione è come gli altri comparti in ginocchio.Abbiamo voluto contribuire, nel nostro piccolo, all’economia del paese e pubblicizzare i nostri prodotti.

La sfida insomma è unire, quando come adesso ci sono le condizioni, la solidarietà con le potenzialità del nostro territorio. Sempre con una logica dietro. In questo caso bisogna sottolineare lo sfondo della giornata mondiale della pizza. Un gesto semplice, con un contenuto profondo, per riaccendere la speranza che in molti di noi ogni tanto si va attenuando.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA