X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

TROPEA (VIBO VALENTIA) – Lo slogan “Se vince Tropea vince la Calabria”, usato ultimamente più di una volta, afferma una pura verità. E’ proprio così. La perla del Tirreno rappresenta davvero l’intera regione, vuoi perché è il fulcro del turismo calabrese, vuoi perché la natura le ha regalato panorami affascinanti, vuoi perché la sua gente negli anni ha saputo adornarla di speciali bellezze disseminate nel suo centro storico.

Ed è di qualche giorno fa, la classifica dei dieci borghi italiani più ricercati online. Dai borghi della Lombardia a quelli della Campania e della Sicilia, per la terra di Calabria è presente Tropea, occupando il settimo posto. Soltanto lei, la cittadina arroccata sulla rupe, che si proietta in un mare azzurro e guarda il suo azzurro cielo.

E su Tropea, il sito “Ad Luoghi” scrive: «Un dedalo di pittoresche viuzze compone il centro storico di Tropea, borgo in provincia di Vibo Valentia in Calabria, noto per essere il più importante centro del tratto di costa Tirrenica chiamato la Costa degli Dei, che si estende da Pizzo Calabro a Nicotera. A ridosso delle splendide spiagge bianche, sorge questa cittadina fondata, secondo la leggenda dallo stesso Ercole e oggi nota per il centro città ricco di palazzi nobiliari oltre che per la cipolla rossa di Tropea, prodotto Igp».

Un semplice commento all’interno del quale possiamo racchiudere la sua storia millenaria, scritta da uomini illustri in ogni campo. E anche gli uomini che la vivono oggi fanno di tutto per renderla sempre più bella e sempre più attraente.

La città è stata in gara per la nomina di capitale della Cultura 2022 ed è stata scelta tra i 20 Borghi in gara tra i quali sceglierne uno per essere il Borgo dei Borghi per il 2021. Si spera di vederla vincitrice e lo sapremo domenica 4 aprile, in prima serata su Rai3.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares