X

Tempo di lettura < 1 minuto

AVELLINO- Potrebbe essere un uomo di 70
anni la prima vittima del Coronavirus in provincia di Avellino.
L’uomo, residente ad Ariano Irpino, era affetto da una patologia
coronarica con pregresso infarto. I sanitari dell’ospedale
“Moscati» hanno provveduto ad effettuare il tampone ma in attesa
degli esiti gli stessi sanitari ritengono altamente probabile
che la grave insufficienza respiratoria che ha determinato il
decesso sia stata scatenata dal virus. Una decina di giorni fa
l’uomo aveva accusato i primi problemi. Due giorni fa, a causa
di un aggravamento, la famiglia ha richiesto l’intervento del
118 che ha provveduto al ricovero ad Avellino. La situazione
clinica del paziente si è aggravata irreversibilmente nel tardo
pomeriggio di oggi. Le persone contagiate in Irpinia sono
complessivamente 16, 11 delle quali residenti nella zona di
Ariano Irpino.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares