Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

Un botto nel vano motore e poi le fiamme che hanno completamente distrutto un pullman dell’AIR. È successo verso le ore 14:00 a San Michele di Pratola.

Per fortuna nessun ferito: i passeggeri sono scesi tutti in tempo prima che le fiamme divorassero l’autobus partito da Avellino e diretto a Montefalcione. Verosimilmente un problema al motore ha fatto scaturire l’incendio domato dai Vigili del Fuoco.

Il pullman, con a bordo una ventina di persone, maggiormente studenti, si è dovuto fermare immediatamente: il conducente ha aperto le porte e i pendolari sono scesi in fretta e furia, dopodiché è divampato l’incendio.

Accertamenti in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano, tempestivamente intervenuti sul posto.

«Negli ultimi tempi si è registrato più di un episodio di malfunzionamento di autobus AIR, circostanza grave che mette a rischio l’incolumità del personale, autisti e controllori, e dei passeggeri» stigmatizza così quanto accaduto a Serra di Pratola Costantino Vassiliadis, segretario generale dell’UGL di Avellino, che sottolinea come eventi del genere possano arrivare addirittura «a mettere a rischio la vita di quanti vi restano coinvolti, come accaduto oggi. Tutto questo denuncia, evidentemente, l’obsolescenza del parco autobus e la scarsa attenzione alla sicurezza dei mezzi che, trasportando ogni giorno centinaia di persone, avrebbero bisogno di più manutenzione». Urgente, dunque, adottare tutte le misure necessarie e per questo il sindacalista chiede «un incontro ufficiale con il nuovo manager dell’azienda, De Sio, affinché si possa discutere del da farsi onde evitare il ripetersi di circostanze simi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •