•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura < 1 minuto

Irpinia nella morsa della neve. Uno spettacolo che si rinnova in un vero e proprio colpo di coda dell’inverno. Come previsto dalla Protezione Civile anche sulla nostra provincia e’ arrivata un’intensa precipitazione nevosa. A partire dalla zona altirpina. Qui c’è stata la maggiore abbondanza di nevicate, anche se non ci sono disagi. Ad alleviare paradossalmente gli stessi sono proprio gli effetti sulla circolazione determinati dal Coronavirus. Intanto sono previste nevicate fino alle quattordici di oggi. Secondo quanto si apprende nella nota, “si prevedono su tutto il territorio” nevicate e vento freddo. Le uniche zone escluse sono la zona 1 (Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana) e la zona 6 (Piana Sele e Basso Cilento). Le zone più colpite dunque saranno l’Irpinia, il Sannio e l’alto casertano. La neve si intensificherà oltre i 400 metri. Localmente, anche ad altitudini inferiori. Su tutta la Campania, incluse le zone 1 e 6, si registreranno “venti localmente forti con possibili raffiche”. La Protezione civile regionale oltre a invitare le autorità competenti a porre in essere le misure previste dai rispettivi piani di protezione civile atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, ricorda che sono in vigore sull’intero territorio le limitazioni previste dai Decreti nazionali e dalle Ordinanze del Presidente della Regione Campania sul Covid- 19

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA